Braccialetti estivi all'uncinetto.

Piove. E' arrivato il  primo ponte di questa primavera e piove. Ho deciso di riportare la primavera qui intorno.

Prima che nascesse Bianca, in un impeto di "ricamo tutto io", ho acquistato un set di 200 matassine di colori misti (in realtà sono 100 colori differenti, due matassine per colore). Non potevo correre il rischio che mi mancasse qualche colore per strada. Il prezzo dell'intero set non mi ha trattenuta, anzi, è davvero contenuto e poco mancava che ne comprassi di più. Con molti sforzi sono riuscita a convincermi che tutte quelle matassine, per cui non avevo ancora in mente alcun progetto, erano sufficienti.
Ovviamente è rimasto tutto in fondo ad una scatola sino a quando, oggi, mi è venuta una improvvisa voglia di braccialetti estivi. Da realizzare in tutti i colori possibili.



Queste matassine si lavorano con un uncinetto 2.5 (io le ho tenute intere) ma, come tutti i fili da ricamo, con un po' di pazienza si possono dividere a metà per ottenere un lavoro più sottile. Io non amo pasticciare con i fili e comunque lo spessore del filo era giusto per i miei progetti.

In un cerchio magico, lavorate 16 maglie basse per fare il cerchietto iniziale.
Proseguite con 8 catenelle e tenendo l'ultima catenella tra le dita realizzatene altre 2. Nella catenella che state tenendo, fate 3 maglie alte. Realizzate altre 2 catenelle e fissatele con una maglia bassissima nella catenella in cui sono state realizzate le altre maglie. Ripetete il petalo: 2 catenelle, 3 maglie alte, 2 catenelle, 1 maglia bassissima.
Avete ottenuto due petali del primo fiore, proseguite in questo modo sino a raggiungere la lunghezza desiderata e concludete con una codina di catenelle più lunga che vi servirà per poi legare il bracciale.
Tornate indietro con delle maglie bassissime sulle catenella, arrivati alla catenella centrale dell'ultimo fiore realizzate il due petali secondo lo schema precedente. Continuate sino a quando tutti i fiori saranno completi e sarete arrivati al cerchio iniziale.

Commenti