Ballerine all'uncinetto

Ballerine all'uncinetto
Ballerine all'uncinetto
Un caro amico ha di recente svuotato la sua soffitta e mi ha regalato diversi gomitoli di filato acrilico.

E' difficile trovare come impiegare l'acrilico: non può essere utilizzato per maglie o maglioni, è troppo ruvido per le sciarpe ma aveva un colore davvero invitante. Non potevo proprio lasciarlo inutilizzato.
Tra i (pochi) pregi dell'acrilico sicuramente il principale è che sopporta molto bene i lavaggi, anche se tende ad allentarsi un po', ed è quindi perfetto per realizzare complementi d'arredo come tappeti, cuscini, amigurumi da battaglia e.. pantofole!

Il colore è tra i miei preferiti, non avevo il tempo per realizzare un tappeto e ho quindi subito pensato a come poter realizzare delle graziose (e semplici) ballerine all'uncinetto da utilizzare in questi giorni di feste.
Per le pantofole che vedete nella foto ho utilizzato un uncinetto 4, un filato 100% acrilico misura 3,5 e una lavorazione abbastanza stretta, questo tipo di filato tende infatti ad allargarsi con i lavaggi scellerati in lavatrice (e non vorrei preoccuparmi di lavare a mano delle pantofole!).
Ecco come fare

Ho iniziato con la suola delle pantofole, che viene lavorata girando intorno alle 32 catenelle di base.
1^ giro: 3 catenelle a sostituire la prima maglia alta, a partire dalla penultima catenella del filo di base realizzate altre 30 maglie alte. Siete quindi arrivate alla catenella iniziale: dovete lavorare all'interno di questa 7 maglie alte. Completate il giro con 30 maglie alte, sino ad arrivare all'ultima catenella sottostante, in cui lavorerete 6 maglie alte. Chiudere il cerchio agganciandosi alle 3 catenelle in sostituzione della prima maglia alta con una maglia bassissima.
2^ giro: 3 catenelle a sostituire la prima maglia alta. 30 maglie alte in ognuna delle maglie alte del giro precedente. Siete arrivate ora al primo punto del semicerchio che si trasformerà nella punta delle vostre ballerine. In ognuna delle 7 maglie alte sottostanti lavorate due maglie alte. Riprendete la lavorazione sul lato lungo realizzando altre 30 maglie alte sino ad arrivare al tallone. Anche qui dovrete realizzare 2 maglie alte in ognuna delle maglie sottostanti (per 6 volte). L'ultima maglia del semicerchio è composta dalle 3 catenelle iniziali, sarà quindi sufficiente realizzare un'ultima maglia e chiudere il giro con una maglia bassissima.
3^ giro: in questo giro iniziamo a restringere la parte di suola che comporrà il dietro della ballerina. Partiamo quindi con 1 catenella (equivalente alla maglia bassa iniziale) e 5 maglie basse. Procediamo con 25 maglie alte sino a raggiungere l'inzio della punta della scarpetta. a questo punto alterniamo 2 maglie alte nello stesso punto sottostante e una maglia alta sino a raggiungere l'altro lato della ballerina. realizziamo quindi 25 maglie alte, e 5 maglie basse sino a raggiungere l'inizio del semicerchio del tallone. Alterniamo quindi 2 maglie basse nello stesso punto sottostante e una maglia bassa sino ad arrivare alla fine del giro, che chiuderemo con una maglia bassissima.
Nel foto tutorial trovate la parte di schema relativa al dietro della suola, basta sostituire le maglie alte con le basse per avere la punta della ballerina.


La suola è conclusa, per procedere a realizzare la tomaia giriamo il lavoro (il dritto sarà quindi in bella mostra sulla parte inferiore della tomaia) e realizziamo un giro di maglia bassissima sul rovescio. 
In questo modo abbiamo creato la base su cui lavorare i punti della tomaia direttamente sulla suola senza dover procedere successivamente ad unire le due parti. Nelle immagini qui sotto io ho utilizzato un colore differente per rendere il tutorial comprensibile: se volete realizzare la ballerina di un solo colore non dovrete cambiare il filo, ma potete tener presente questo passaggio colorato per personalizzare il vostro lavoro!
Ora alziamo la ballerina con due giri di maglia alta, chiusi da una maglia bassissima. Il mio consiglio è di lavorarli in senso contrario a quanto fatto per la suola: in questo modo il dritto del lavoro sarà all'esterno ben visibile. Il terzo giro stringiamo il bordo realizzando 2 maglie alte chiuse insieme sino a concluderlo con la solita maglia bassissima.
Per dare compattezza al bordo a questo punto ho realizzato due giri di maglia bassa: durante il secondo giro, poco prima di raggiungere la punta della ballerina, ho realizzato il piccolo cinturino che vedete nella foto. Arrivate a circa 3 punti dall'inizio della punta e al posto di proseguire con le maglie basse lavorate una catenella di circa 20 punti (regolate la lunghezza a vostro piacimento) e lavorate un giro di maglie alte sulla catenella. Terminato il giro, attaccate il cinturino alla terzultima maglia bassa dell'ultimo giro. voltate il lavoro e realizzate un giro di maglie basse attorno al cinturino per ritornare a dove avevate interrotto l'ultimo giro di maglie basse e ultimate il giro.
La ballerina è finita, non vi resterà che cercare nella scatola dei bottoni quello giusto ed indossarla!

Questa lavorazione è molto semplice e si presta facilmente a numerose variazioni: utilizzando filati di colori diversi in contrasto o tono su tono, arricchendole con bottoni importanti o con dettagli realizzati all'uncinetto, non realizzando il cinturino, insomma, anche le principianti potranno personalizzarle a proprio gusto senza problemi.
Per realizzare ballerine di misure diverse, invece, sarà sufficiente allungare il corpo centrale della suola aumentando le 32 catenelle iniziali e regolando di conseguenza i 30 punti centrali.

Commenti